Finisce nel migliore dei modi la vicenda di un uomo di 43 anni scomparso da oltre 20 giorni da Rezzoaglio (Genova), in Val D’Aveto: di lui non si avevano più notizie dal 14 giugno al punto che i suoi familiari si erano rivolti anche alla trasmissione televisiva di Rai 3 “Chi l’ha visto?”. Ora è stato ritrovato vivo e in buone condizioni di salute nonostante sia stato avvistato in stato confusionale sul ciglio di una strada: ad avvisare della sua presenza sono stati alcuni residenti che hanno immediatamente chiamato i carabinieri. Il 43enne, una volta raggiunto dai militari, non ha saputo spiegare il perché del suo allontanamento né cosa sia successo esattamente.

Vaga nei boschi e si ciba di bacche e radici

Il 43enne, poi, ha spiegato ai carabinieri che, in questi 21 giorni, avrebbe vagato per i boschi cibandosi addirittura di bacche e radici. Nonostante le condizioni precarie in cui ha vissuto, adesso sarebbe in buone condizioni. Dapprima è stato portato all’ospedale più vicino, poi ha potuto riabbracciare i genitori facendo rientro nella sua abitazione.

Per lui si erano mobilitati Carabinieri, vigili del fuoco, squadre di soccorso alpino di Rapallo, volontari della Protezione Civile Croce Verde di Rezzoaglio che per giorni lo hanno cercato senza esito. Infine l’intervento di “Chi l’ha visto?”.