Tragedia in mare questa a Genova dove, nel corso di una tragica immersione sul relitto della petroliera Haven, al largo di Arenzano, due sub olandesi sono morti mentre un terzo, un cittadino tedesco, è stato salvato e ricoverato all’ospedale San Martino di Genova dopo il trasporto con un elicottero dei vigili del fuoco. Sono ancora sconosciute le cause dell’incidente che ha tolto la vita ai due sub, ma secondo una prima ricostruzione i due si erano immersi poco prima di sentirsi male.

Il pm della procura di Genova, Marcello Maresca, ha aperto un fascicolo di indagine per omicidio colposo a carico di ignoti. Il magistrato ha sequestrato anche l’attrezzatura usata dai due. Secondo le prime informazioni, i sub avrebbero accusato il malore poco prima dell’immersione, quando erano ancora in superficie. Il magistrato ha disposto il sequestro delle bombole e delle attrezzature. Gli uomini della capitaneria di porto stanno interrogando gli altri compagni di immersione e il personale a bordo dei due diving che stavano accompagnando i sub.