A un anno dall’aggressione parla Gessica Notaro, intervistata dal “Resto del Carlino”: la giovane miss venne sfregiata con l’acido dal suo ex, Edson Tavares, che è stato condannato a dieci anni di reclusione col rito abbreviato. Riconosciute le aggravanti della premeditazione, dei futili motivi e della crudeltà. Gessica Notaro si è sottoposta a diversi interventi, ha rischiato di perdere la vista e adesso sta provando a ricostruire la sua vita dopo quel maledetto giorno:

“Quello che ho vissuto quella sera non lo potrò mai scordare. Non potrò mai dimenticare quella scena, quando torno a casa di sera vedo Tavares sbucare fuori con la bottiglietta di acido nella mano [...] Ci sono persone che hanno cominciato a seguirmi e a minacciarmi. Alcuni sono squilibrati, altri sono gli ex delle donne che si sono rivolte a me per chiedermi aiuto, perché picchiate e vittime di stalking. Un pazzo mi ha seguito pure a Novafeltria, sono dovuti intervenire i carabinieri. Da allora quando vado a qualche incontro pubblico mi faccio sempre accompagnare da un addetto alla sicurezza. Sembra incredibile, eppure sono dovuta arrivare a questo”.

Nella sua “seconda vita” Gessica Notaro è tornata a lavorare coi delfini e ha inciso un singolo:

Tutto questo dolore mi è stato utile: questa esperienza mi ha fatto capire veramente chi sono”.