Una donna statunitense è stata accusata di aver gettato la pelle morta dei propri piedi nel cibo consumato da altre persone nella sua abitazione. È quanto succede a Mechanicsville, in Virginia, dove la responsabile dell’insolito gesto dovrà ora rispondere del reato di assalto di secondo grado nei confronti di due donne.

Secondo quanto riportato dalle fonti statunitensi, la cinquantaseienne Sarah Preston Schrock avrebbe deliberatamente inserito dei pezzi di pelle morta nel latte servito ad altre due donne ospitate presso l’abitazione. Stando al resoconto della denuncia, ottenuto dal Southern Maryland Newspaper, una delle vittime avrebbe avvertito un corpo estraneo in gola dopo aver consumato la bevanda, rivelatosi poi essere un pezzo consistente di pelle umana. In Virginia, la contaminazione volontaria degli alimenti è un reato punito fino a 25 anni di carcere.

Per l’accusata, si tratterebbe del terzo arresto nel giro di pochissimi giorni. Sempre il Southern Maryland Newspaper sottolinea come lo scorso 28 aprile la protagonista della vicenda sia stata arrestata per la sospettata aggressione di una donna. Lo scorso 3 maggio, invece, avrebbe infranto l’obbligo di distanza contattando la presunta vittima in questione.

Fonti: Southern Maryland Newspaper, News.com