L’alfabeto italiano: 21 lettere che combinate tra loro rappresentano il mezzo di comunicazione più articolato ed efficiente che possa esistere. Peccato invece che le combinazioni che utilizziamo nella vita di tutti i giorni siano pochissime e che, con l’andar del tempo, tanti lessemi stanno pian piano cadendo nel dimenticatoio. Con la nostra ormai famosa rubrica Le parole sono importanti andiamo a recuperare questi termini prima che scompaiono definitivamente. Oggi, per esempio, riscopriamo

GHIRIBIZZO: idea improvvisa, bizzarra, singolare, capriccio improvviso. Il termine ha un’origine germanica “chrepiz” che, letteralmente, vuol dire granchio. Non si conoscono le cause per le quali la trasposizione italiana, invece, assume il significato di pensiero fantastico.

Esempi:

“Gli è venuto il ghiribizzo di comprarsi un’auto d’epoca”.

“A quella bimba, quando le prende il ghiribizzo, non smette più di piangere”.

“Ho avuto un ghiribizzo: domani parto e non torno più”. 

LEGGI ANCHE:

Cosa vuol dire “smargiasso”?

Il significato di “ginecocrazia”

Cosa si intende per “garrulo”?

Cos’è la metempsicosi?

Cosa vuol dire “sdilinquire”

Il significato di “imbolsire”

Cosa vuol dire “ossimoro”?

photo credit: westpark via photopin cc