Lutto nel mondo della politica: Gianluca Buonanno, europarlamentare della Lega Nord è venuto a mancare a cinquant’anni, a causa di un tragico incidente stradale. Gianluca Buonanno, che era anche sindaco di Borgosesia (in provincia di Vercelli), è morto dopo essersi schiantato con la propria auto, mentre percorreva la Pedemontana a Gorla Maggiore (provincia di Varese). A quanto pare lo schianto sarebbe avvenuto perché l’auto con l’europarlamentare e sua moglie a bordo avrebbe urtato una seconda auto, ferma a causa di un guasto.

Gianluca Buonanno sarebbe morto a causa delle ferite riportate mentre la moglie sarebbe attualmente ricoverata in ospedale. Anche altre tre persone – gli occupanti della macchina ferma – sarebbero rimasti feriti.

Grande cordoglio, ovviamente, in tutto il mondo politico, a cominciare dai vertici della Lega Nord, partito in cui Gianluca Buonanno militava. Per Roberto Maroni si tratta di un dolore immenso e lo stesso vale anche per il segretario della Lega Matteo Salvini, che su Facebook ha scritto:

Non ho parole, in un incidente ci ha lasciato Gianluca Buonanno. Una preghiera. Buon viaggio a una persona leale, coraggiosa, concreta, onesta, generosa, sempre fra la sua gente da Sindaco e parlamentare. Un pensiero ai suoi famigliari e alla gente della sua valle. Un impegno: non molleremo mai, anche per Te. Ciao Gianluca, mancherai“. 

Gianluca Buonanno, che lascia due figli, aveva iniziato la sua carriera politica entrando nell’Msi e passando poi alla Lega Nord. L’europarlamentare era stato spesso al centro delle polemiche per alcuni suoi gesti eclatanti (come mostrare una pistola in diretta su Sky o per le sue invettive all’Europarlamento). Buonanno aveva compiuto cinquant’anni lo scorso 15 maggio.