Potrebbe rivelarsi una delle notizie migliori del 2012 per gli animalisti di tutto il mondo quella che riguarda lo stop alla caccia alle balene nelle acque dell’Antartico.

Sembrerebbe infatti che il governo giapponese abbia deciso di non proseguire con la caccia ai mammiferi marini, ma solo per il 2012.

Si tratterebbe del primo stop dal 1987, anno in cui iniziò questa barbara pratica definita ‘a scopi scientifici’.

Le motivazioni di questa scelta non hanno nulla a che vedere con le proteste portate avanti in questi anni e in questi ultimi mesi dalla Sea Shepherd e dalle altre associazioni ambientaliste.

Si tratterebbe più che altro di necessità legate a lavori di ammodernamento e di manutenzione straordinaria dell’ammiraglia della flotta baleniera, la storia Nisshin Maru, che da 25 anni è responsabile di questa orribile mattanza.

Ancora nulla è stato però confermato.

A giorni infatti i responsabili si incontreranno per decidere se bloccare o meno la caccia per questa stagione, che dovrebbe iniziare tra fine novembre e inizio dicembre.