Il Senatore del Movimento 5 Stelle Michele Giarrusso nella bufera dopo le dichiarazioni rilasciate a Radio 24 ai microfoni di Cruciani a “La Zanzara“.

Renzi sarebbe da impiccare veramente, la gente è molto arrabbiata” questo il commento che ha fatto indignare molti, riferito all’utilizzo del volo di Stato per andare in vacanza a Courmayeur. Poi ha continuato: “Se non fosse una situazione tragica ci sarebbe da ridere. Renzi va in vacanza con un Falcon da 9mila euro all’ora e attacca gli impiegati pubblici. E poi cerca di salvare il suo complice Berlusconi. Sarebbe da impiccare veramente, la gente è molto arrabbiata. Avete presente la cosa che si fa su un albero, attaccando la corda? Ecco, quella. Questo succederà quando la gente si arrabbierà davvero“.

Immediata la replica del PD che insorge: “Il Senatore Giarrusso può fare due cose: chiedere scusa o dimettersi: senza vergogna” scrive su Twitter Stefano Bonaccini, mentre il vice segretario Lorenzo Guerini commenta: “Ecco al termine del pomeriggio arriva la scemenza della giornata, ci ha pensato il senatore Giarrusso“. Anche Debora Serracchiani interviene in merito: “mentre nel mondo milioni di persone lottano contro la pena di morte un senatore grillino la auspica per il premier italiano. Agghiacciante“. La condanna arriva anche dall’opposizione (?): Elvira Savino di Forza Italia scrive: “Giarrusso è un incosciente analfabeta politico, non comprende che quelle frasi sul premier da ‘impiccare’, già gravissime di per sé, sono devastanti considerata la delicata situazione sociale del Paese e visto che sono pronunciate da chi, come lui, siede in Parlamento. La contesa politica, con il M5S, ha raggiunto livelli così bassi e pericolosi per la democrazia come non si erano mai visti prima“.