Davvero incredibile la vicenda del ginecologo, o almeno presunto tale, Andrea Stampini. Un nome che non dirà molto ai più e che ormai non dice più nulla nemmeno all’Ordine dei medici della sua città, Ferrara. L’uomo, che non ha mai conseguito una laurea, è stato finalmente cancellato dall’Albo, e pensare che ha esercitato la sua attività per quasi 40 anni.

Andrea Stampini ha fatto il ginecologo per un periodo di tempo di quasi 4 decenni e ha fatto nascere anche un sacco di bambini, eppure c’è un problema. L’uomo, che ormai è in pensione da due anni, non ha mai conseguito una laurea, e ora finalmente è stato cancellato dall’Ordine dei medici.

La carriera del finto ginecologo era già piena di ombre, ma solo ora è arrivato il radiamento dall’Ordine. Durante i suoi anni da medico, Andrea Stampini ha persino ricoperto il ruolo di responsabile del reparto di ostetricia e ginecologia dell’ex ospedale di Riva del Garda, comune nella provincia di Trento.

Quindi una serie di grane con la giustizia. Nel 1987 viene condannato a un risarcimento danni per una cifra superiore ai 2 miliardi di lire, al termine di un processo in sede civile durato ben 13 anni. Più tardi, nel 2005, gli è stato poi imposto il pagamento di 165 mila euro a causa di un errore professionale. I suoi guai giudiziari non si sono però chiusi qui. Nel dicembre del 2014 è stato indagato dalla magistratura di Venezia a causa dei danni subiti da un neonato che aveva fatto nascere.

Secondo quanto riporta il giornale locale La Nuova Ferrara, Andrea Stampini si è iscritto all’Ordine dei medici della città il 19 ottobre 1978. Un’iscrizione che può avvenire solo dopo aver presentato il certificato di laurea, con tanto di abilitazioni con autentica notarile. La scorsa estate i Nas di Bologna hanno richiesto una copia di questi certificati, che però non risulterebbero autentici. Dall’Università di Bologna è arrivata poi la conferma che la presunta laurea del finto ginecologo non è mai stata conseguita.

Sembra che Stampini si sia immatricolato nella facoltà di Medicina e Chirurgia di Ferrara nell’anno accademico 1969/1970 e si sia poi trasferito all’Università di Bologna nel 1974/1975, dove però non avrebbe sostenuto neanche un esame. La sua iscrizione nel 1984 è quindi risultata decaduta. Adesso infine, dopo che l’uomo ha lavorato regolarmente come ginecologo per quasi 40 anni, è stato cancellato dall’Albo. Era ora.