Visita della Guardia di Finanza a casa di Gino Paoli a Genova. Il cantante si è visto presentare le fiamme gialle in casa intorno alle 7 di questa mattina. A quanto si apprende, Paoli sarebbe coinvolto in un’inchiesta per evasione fiscale di svariati milioni di euro che il cantautore avrebbe portato in Svizzera eludendo così il fisco italiano.

L’indagine è scaturita da un’intercettazione telefonica nell’inchiesta sul Carige, dove il commercialista di Gino Paoli, Andrea Vallebuona, recentemente arrestato insieme all’ex presidente Carige Giovanni Berneschi (accusato di aggiotaggio e false comunicazioni sociali), era messo sotto controllo. Al momento Gino Paoli non sarebbe presente perchè a Roma per impegni professionali. Gli accertamenti della Guardia di Finanza, nello specifico, riguarderebbero due milioni di euro risalenti al 2008 e nascosti al fisco nella dichiarazione del 2009 che il cantante aiutato dal commercialista avrebbe portato in Svizzera.

Dal cantante, presidente Siae ed ex deputato indipendente del Pci, ancora nessuna dichiarazione in merito.