Giorgia Meloni nuovo sindaco di Roma? E’ lei stessa ad annunciarlo al Teatro Quirino di Roma durante l’evento “L’Italia sopratutto”: “Appena il Pd manderà a casa Kung Fu Panda Marino non ci tireremo indietro dalla sfida per il Campidoglio. Io sarò in prima  fila se sarà necessario. A Roma Marino ha dimostrato di essere un incapace. Con le giunte di sinistra è nato il malaffare, e poi con Alemanno hanno cercato di continuare a fare i loro interessi. In ogni caso – ha continuato la parlamentare di Fratelli d’Italia - se non ci fosse stato in mezzo anche Carminati, e la cosa fosse rimasta quello che è, cioé lo scandalo delle coop rosse, forse non ne avremmo saputo niente. Altro che destra, avremmo ancora Buzzi a fare i suoi intrallazzi, dopo essere stato graziato dal Presidente Scalfaro

La Meloni poi annuncia un congresso a febbraio per la rifondazione di Fdi-An e a Salvini che ha aperto a nuove alleanze per la Lega risponde: “Fai sul serio? È finito il tempo della secessione? Vuoi  la riconciliazione nazionale? Se non è solo propaganda elettorale, o  solo un tentativo di avere voti anche nel meridione, allora noi ci  stiamo, siamo interessati”.

Per la candidatura a sindaco di Roma, però, Giorgia Meloni dovrà vedersela con il leader di Ncd Angelino Alfano che intervistato da Lucia Annunziata a In Mezz’ora ha detto: “Mi pare che candidarsi a sindaco della Capitale dicendo di essere contro l’euro e in alleanza con Salvini non mi pare possa essere compatibile con la nostra impostazione“. Da Giovanni Toti, invece, l’apertura: “Meloni candidata sindaco a Roma? Perchè no” ha dichiarato il portavoce di Forza Italia a Rai News24.