Lui compie 80 anni e la sua azienda è prossima ai 40, un traguardo straordinario di dita e di carriera per Giorgio Armani.

Lo stilista italiano ha dedicato la sua esistenza alla moda, all’eleganza. Dalla moda alla casa, dai profumi ai cioccolatini, dagli hotel agli yacht, è un artista a tutto tondo, e non sembra avere al momento nessuna intenzione di abbandonare il trono di Re della moda.

Uno stile inconfondibile il suo che ha vestito le più famose top model del fashion system e non solo. Dai personaggi dello spettacolo, dell’alta società internazionale e dello sport, è ammirato in tutto il mondo e non c’è persona che non conosca la sua firma (foto by InfoPhoto).

Di origini piacentine, Armani, classe 1934, entra a far parte del settore della moda a metà degli anni ’60 come vetrinista a “La Rinascente”. A scoprire le sue doti talentuose è Nino Cerruti che lo assume nella sua azienda, il Lanificio fratelli Cerruti. Nel 1980 arriva il colpo di fortuna: fornire gli abiti a Richard Gere nel film American Gigolo: è l’inizio del vero successo. Ma la consacrazione definitiva arriva nel 1982, con la copertina del settimane Times.

12 gli stabilimenti con oltre 6000 dipendenti e 200 i negozi sparsi in tutto il mondo: Roma, Milano, Parigi, New York, Pechino, Vladivostok, Mosca. Oggi vanta un patrimonio di 9,9 miliardi di dollari, è il quinto uomo più ricco d’Italia e il 129esimo nella classifica mondiale.