L’amore verso la cultura e l’estetica giapponese.

L’influenza di una terra così lontana dall’Italia, ma così particolare.

Così Giorgio Armani descrive uno dei suoi Paesi più amati.

Proprio in questi giorni, infatti, Armani celebra il il quinto anniversario dell’inaugurazione dell’Armani/Ginza Tower.

L’Armani/Ginza Tower, situata nel cuore di Ginza, il rinomato quartiere della moda di Tokyo, è stata inaugurata cinque anni fa, nel novembre 2007.

L’edificio è uno dei simboli architettonici più rappresentativi del quartiere, non solo per le dimensioni (raggiunge il limite massimo consentito di 56 metri di altezza), ma anche per lo straordinario design d’interni ed esterni, che porta la firma degli architetti italiani Doriana e Massimiliano Fuksas.

Per l’occasione, la mostra Eccentrico allestita a Milano lo scorso settembre durante la settimana della moda donna, si è trasferita in Giappone e sarà aperta al pubblico dal 30 novembre al 13 dicembre, al nono piano della torre.

La mostra espone 51 abiti delle collezioni Giorgio Armani e Giorgio Armani Privé – 51 raffinate creazioni dal 1985 a oggi che, con la loro suggestiva bellezza, evocano una visione di squisita eleganza e fantasiosa immaginazione.

Nella mostra sono esposti anche oltre 200 accessori tra cui gioielli, scarpe, borse e cappelli.

Un grazie di cuore da tutti gli italiani a “Re Giorgio” che porta all’estero la raffinatezza e la bellezza che solo noi italiani sappiamo creare.