Come ogni anno torna la giornata del FAI – Fondo Ambiente Italiano - che in questa Primavera 2014 andrà in scena il 22 e 23 Marzo. Come ogni anno, si avrà l’occasione di poter visitare luoghi unici, solitamente chiusi al pubblico. Respirare arte italiana, tra luoghi straordinari nel loro genere.

I monumenti visitabili sono 750 tra palazzi, castelli, chiese, parchi e catacombe, dislocati lungo tutto lo Stivale, da Aosta a Siracusa, passando tra grandi realtà, come Roma, Firenze e Venezia, fino ai piccoli comuni. L’ingresso non prevede un costo fisso per il biglietto, ma un’offerta libera; l’incasso sarà interamente impiegato dal FAI per sovvenzionare le sue attività culturali.

Tra i monumenti aperti al pubblico in occasione della giornata del FAI 2014, segnalo il Castello della Manta in provincia di Cuneo, vera testimonianza di baluardo difensivo medioevale, che custodisce nel salone baronale un affresco gotico internazionale tra i più belli al mondo. Nella confinante Regione Liguria, sarà a disposizione dei visitatori la mistica abbazia di San Fruttuoso a Camogli, perla del X-XIII secolo, incastonata in una insenatura del promontorio, che in passato ha ospitato anche un covo di pirati e le umili abitazioni dei pescatori.

Spostandosi verso il centro dello Stivale, molto interessante è la Posta Medicea Osteria Rossa, nel comune di Radicofani (SI), una affascinante costruzione cinquecentesca edificata per volontà del Granduca Ferdinando I dei Medici, dall’allora architetto di fiducia del Granducato il celebre Bernardo Buontalenti .

Molto interessante le visite tra le memorie del grande Impero Romano, come il Mausoleo di Augusto o il Teatro di Marcello, oggi inserito in un contesto condominiale. Rimanendo nelle città d’arte,  a Venezia molto interessanti sono le visite al Complesso del Pio loco delle Penitenti, e alla Chiesa Luterana ex Scuola dell’Angelo Custode.

Il Sud ammalia i visitatori con altri bellissimi siti aperti al pubblico, come il Complesso Monumentale di Carminiello ai Mannesi a Napoli, rinvenuto solo nel 1943 in seguito ai bombardamenti del secondo conflitto mondiale, oppure la Chiesa di Santa Maria della Purificazione e Albergo dei Poveri a Palermo.

Grandi perle, grandi gemme dell’arte italiana, che grazie alla Giornata del Fai – Primavera 2014 – vengono aperte al pubblico come ogni anno, in occasione di questa due giorni a cavallo con l’arrivo della primavera. Il mio consiglio è quello di approfittare di questa occasione, dove vengono spalancate le porte di monumenti unici, solitamente chiuse. Qui puoi trovare l’elenco completo dei siti aperti in tutta Italia.

photo credit: alessiomesiano.com via photopin cc

Raffaele Romeo Arena su TwitterGooglePlus e Facebook