Oggi, 9 ottobre, si celebra la Giornata Mondiale della Posta, ricorrenza istituita nel 1969, durante il Congresso mondiale di Tokio, al fine di commemorare il 9 ottobre 1874, giorno in cui i rappresentanti di 22 nazioni firmarono a Berna il trattato istitutivo di una Unione generale delle Poste.

Quel giorno, su iniziativa di Heinrich Von Stephan, Ufficiale Postale della Confederazione Tedesca del Nord, 22 delegazioni in rappresentanza di altrettante Poste (tra cui anche quella del Regno Italiano, nata nel 1862) si riunirono per dettarsi le prime regole che potessero essere riconosciute universalmente per migliorare i servizi e le comunicazioni tra le varie amministrazioni postali. Durante i tre anni successivi, i membri nell’Unione aumentarono rapidamente e nel 1878 la denominazione “Unione Postale Generale” fu cambiata in “Unione Postale Universale”(UPU), organizzazione che celebra oggi il suo 140° anniversario.

Il Trattato di Berna riuscì a unificare un intricato e contraddittorio sistema di servizi postali e regolamentazioni nazionali, tanto che i paesi aderenti ridussero il numero di tariffe postali da 1200 a una tariffa unica per tutti. Da allora, i paesi di tutto il mondo partecipano ogni anno alle celebrazioni. In alcune zone è questo un giorno di riposo dal lavoro; diversi paesi approfittano dell’evento per introdurre o promuovere nuovi prodotti e servizi postali, mentre altri lo celebrano organizzando mostre filateliche e rilasciando nuovi francobolli. Altre attività includono l’affissione di manifesti negli uffici postali o altri luoghi pubblici; open day presso gli uffici, i centri e i musei postali, ma anche l’organizzazione di conferenze, seminari e workshop a tema, al fine di creare  maggiore consapevolezza del ruolo  fondamentale rivestito dal settore postale nella vita quotidiana delle persone e delle imprese e il suo contributo allo sviluppo sociale ed economico dei paesi.

In occasione della Giornata Mondiale delle Poste 2014, Poste Italiane ha previsto l’emissione di annulli filatelici speciali, disponibili presso i sette spazi filatelia (Roma, Genova, Milano, Napoli, Torino, Trieste, Venezia). Per dare visibilità all’evento saranno, inoltre, affissi nei principali uffici postali e in sede centrale i poster dell’Unione postale universale (Upu), mentre a Roma sarà possibile visitare il Museo Storico delle Poste, con sede in Viale Europa.Tra le iniziative commemorative in ambito mondiale citiamo invece la nuova versione del buono coupon internazionale, IRC, che recherà la sovrastampa “140 anni dell’UPU” e sarà valido fino al 31 dicembre 2017.