Oggi, 1 gennaio, il mondo intero celebra la Giornata mondiale della pace, ricorrenza istituita da papa Paolo VI nel  1967 allo scopo di dedicare il giorno di Capodanno alla riflessione ed alla preghiera per la pace.

Questo il discorso del Pontefice in occasione delle celebrazioni I giornata della pace «Sarebbe Nostro desiderio che poi, ogni anno, questa celebrazione si ripetesse come augurio e come promessa – all’inizio del calendario che misura e descrive il cammino della vita umana nel tempo – che sia la pace con il suo giusto e benefico equilibrio a dominare lo svolgimento della storia avvenire. » (Paolo VI)

Dal 1968, ogni anno, è quindi divenuta premura del Pontefice inviare ai capi delle nazioni e a tutti gli uomini di buona volontà un messaggio per richiamare il valore essenziale della pace e la necessità di operare instancabilmente per conseguirla.

“Fraternità, fondamento e via per la pace”. Questo è il tema della 47a Giornata Mondiale per la Pace, la prima di Papa Francesco. “In questo mio primo Messaggio per la Giornata Mondiale della Pace, desidero rivolgere a tutti, singoli e popoli, l’augurio di un’esistenza colma di gioia e di speranza. Nel cuore di ogni uomo e di ogni donna alberga, infatti, il desiderio di una vita piena, alla quale appartiene un anelito insopprimibile alla fraternità, che sospinge verso la comunione con gli altri, nei quali troviamo non nemici o concorrenti, ma fratelli da accogliere ed abbracciare. Infatti, la fraternità è una dimensione essenziale dell’uomo, il quale è un essere relazionale. La viva consapevolezza di questa relazionalità ci porta a vedere e trattare ogni persona come una vera sorella e un vero fratello; senza di essa diventa impossibile la costruzione di una società giusta, di una pace solida e duratura. E occorre subito ricordare che la fraternità si comincia ad imparare solitamente in seno alla famiglia, soprattutto grazie ai ruoli responsabili e complementari di tutti i suoi membri, in particolare del padre e della madre. La famiglia è la sorgente di ogni fraternità, e perciò è anche il fondamento e la via primaria della pace, poiché, per vocazione, dovrebbe contagiare il mondo con il suo amore.” Queste le parole del Santo Padre