Oggi è la Giornata Mondiale della Poesia 2014 e Parole Note, programma di Radio Capital, ha avuto la bella idea di celebrarla nel modo più trendy, ovvero chiedendo ai propri ascoltatori di pubblicare su Facebook o Twitter una selfie condita dal proprio componimento poetico preferito.

E così i social network, al grido di #selfiepoesia, si sono popolati improvvisamente di centinaia e centinaia di faccioni abbinati a poesie dei più celebri autori – da Hikmet a Ungaretti, da Bukowski a Emily Dickinson, passando per gli immancabili eroi dei cuori zuccherini, Neruda e Prevert.

Insomma, il solito esibizionismo egotico: analogo a quello delle Sex Selfies, ma con un altro genere di versi.