Primo giorno di primavera (per fortuna col sole) e 18esima Giornata della Memoria e dell’Impegno promossa da Libera in ricordo delle vittime innocenti di tutte le mafie. Dopo il grande successo della manifestazione tenuta a Firenze domenica scorsa, un evento a cui hanno partecipato 150mila persone, l’associazione fondata da Don Ciotti ha organizzato eventi in tutta Italia per ricordare le oltre 900 vittime di tutte le mafie, i cui nomi verranno letti oggi in tutte le piazze d’Italia (foto by Infophoto).

Lunghissimo l’elenco delle manifestazioni in programma in tutta Italia, dalla Valle d’Aosta alla Sicilia, che si può comunque consultare sul sito dell’associazione. Coinvolte piazze, scuole, consigli comunali, fabbriche e parrocchie, insieme a tutte le associazioni che fanno parte della rete di Libera. Un evento che quest’anno, tra l’altro, cade a pochi giorni dalla nomina alla seconda carica dello Stato del procuratore antimafia, Piero Grasso. Una scelta più che apprezzata da chi, da sempre, combatte contro le mafie.

A Milano sarà presente Maria Falcone, sorella del magistrato ucciso ormai più di vent’anni fa. Proprio nella città dove solo qualche mese fa è stato ritrovato il corpo di Lea Garofalo, la collaboratrice di giustizia uccisa nel 2009 dall’ex compagno e dai suoi compagni di clan. La sorella di Giovanni Falcone sarà al Teatro degli Arcimboldi, dove sono attesi oltre tremila ragazzi. Un evento nato sul web ma che sembra già aver riscosso un notevole successo. Sempre a Milano seduta congiunta delle commissioni Antimafia di Comune e Provincia, oltre a numerose iniziative in Regione organizzate con gli istituti scolastici. E in tutte le scuole milanesi, oggi, un pranzo speciale: un menù preparato con i prodotti delle associazioni che aderiscono a Libera, coltivati su terreni confiscati alla mafia.