Sabato 22 e domenica 23 marzo 2014 tornano le Giornate FAI di Primavera, la storica manifestazione del FAI, giunta quest’anno alla sua ventiduesima edizione, che apre le porte a centinaia di splendidi siti, molti dei quali generalmente chiusi al pubblico: chiese, archivi storici, aree archeologiche, giardini, palazzi, torri, mulini e persino arsenali, carceri, ipogei, eremi e sedi dell’informazione.

750 i luoghi visitabili in tutte le regioni d’Italia, 120 dei quali sulle tracce del grande imperatore Augusto, nel bimillenario della sua morte. Si parte quindi da Roma, per ammirare il Mausoleo e il Foro di Augusto, oltre che il Teatro di Marcello.  Novità di quest’anno, poi, le numerose aperture serali, che offriranno agli ospiti visite guidate in notturna, eventi musicali e degustazioni: segnalo tra le tante iniziative quelle in programma all’Abbazia di Cerrate, al Parco di Villa Gregoriana  (Tivoli), a Villa Panza (Varese) e al Castello della Manta.

Saranno inoltre 42 i luoghi che, nell’ambito del progetto “Arte. Un ponte tra culture” ed in occasione delle Giornate FAI di Primavera 2014, proporranno visite guidate in lingua straniera.

Qui è possibile consultare l’elenco completo dei siti aperti in tutta Italia.

E per i più curiosi ecco alcuni consigli per la visita.

photo credit: cuellar via photopin cc