Un giovane di appena trentadue anni è stato trovato senza vita all’interno del suo negozio di parrucchiere in corso Garibaldi, nei pressi della Villa Comunale di Reggio Calabria. Il cadavere del ragazzo, che si sarebbe suicidato impiccandosi, è stato rinvenuto dai Vigili del Fuoco, allertati da un parente del giovane, che si era allarmato perché chiamandolo insistentemente non era riuscito a parlare con lui al telefono e perché, una volta giunto sul posto, avrebbe trovato il negozio chiuso a chiave dall’interno.

I Vigili del Fuoco, autorizzati, sono dovuti intervenire sfondando la porta d’ingresso del negozio del giovane (che tra l’altro era stato anche sottoposto a lavori di ristrutturazione recentemente) e una volta entrati nel locale hanno fatto la drammatica scoperta. Sul posto sono poi accorsi anche i Carabinieri del luogo e la Polizia Municipale, sia per smistare il traffico sia per transennare la zona circostante.

La prima ipotesi è appunto quella che il giovane si sia suicidato impiccandosi ma ad accertare la verità su questo triste episodio dovranno essere poi le indagini svolte dalla magistratura, che sta effettuando tutti i rilievi del caso. Il giovane parrucchiere lascia anche una moglie ed un bimbo di pochi mesi, cui va tutto il pensiero in questo momento così tragico per loro e la propria famiglia.