Si sono svolti oggi i funerali del giovane che, a Lavagna, si è buttato giù dal balcone di casa durante una perquisizione della Guardia di Finanza a cui aveva ammesso di possedere 10 grammi di hashish. Una fine atroce per un giovane studente che non sopportava l’idea di essere stato scoperto dalla madre e dai militari. “Vi vogliono far credere che fumare una canna sia normale, che faticare a parlarsi sia normale, che andare sempre oltre sia normale. Qualcuno vuole soffocarvi” ha detto la madre del 16enne. Stando alle ultime informazioni trapelate, sarebbe stata proprio lei a chiamare la Guardia di Finanza.

Suicida per l’hashish, l’appello della madre

“Grazie per aver ascoltato un urlo di disperazione di una madre che non poteva più accettare di vedere suo figlio perdersi e ha provato con ogni mezzo a combattere la guerra contro la dipendenza ha detto la madre rivolgendo un “pensiero particolare alle Fiamme Gialle” che sono intervenute su chiamata della donna. “Diventate protagonisti della vostra vita, straordinario è mettere giù il cellulare e parlarvi occhi negli occhi invece di mandarvi faccine su WhatsApp” ha aggiunto.

Suicida per l’hashish, oggi i funerali

Poi ha rivolto l’ultimo messaggio al figlio: “Le ultime parole sono per te. Perdonami per non essere stata capace di colmare quel vuoto che ti portavi dentro da lontano”. “Fai buon viaggio, piccolo mio” ha concluso la donna.