Dopo la vittoria dell’AC 45 di Oracle nella prima regata, del Team della Nuova Zelanda nella seconda e dopo l’annullamento della terza regata di oggi, è giunto il momento di fare sul serio anche per quanto riguarda le attività collaterali a questo evento che sta catturando  l’attenzione del mondo intero sul Golfo di Napoli.

Tra gli eventi organizzati, spicca ‘Il Golfo di Napoli: un mare vivo di storia’, voluto da Marevivo e dalla Stazione Zoologica ‘Anton Dohrn’.

Si tratta di visite guidate nei pressi dell’acquario cittadino, accompagnate da mostre fotografiche sui cetacei che popolano le acque partenopee e documentari dedicati proprio alla regata più celebre del mondo.

A partire da oggi, fino al 14 aprile, dalla Stazione Zoologica in Villa Comunale, partiranno i tour alle ore 11:00, 13:00 e 15:00.

Ogni giornata sarà poi caratterizzata da un argomento principale, come le tartarughe marine o l’archeologia subacquea.

Per Napoli si tratta davvero di un’occasione irripetibile per dimostrare il proprio splendore e le proprie capacità organizzative, allo scopo di far dimenticare le tristi immagini che hanno raccontato al mondo intero una città sommersa dai rifiuti.