Da sempre l’Ovetto Kinder è uno dei prodotti della Ferrero più amati dai bambini di tutte le età e di tutti i Paesi, sia per la sua deliziosa cioccolata che per le piccole sorprese contenute al suo interno. Sorprendentemente gli ispettori degli Stati Uniti ne hanno, però, vietato la distribuzione nei supermercati del Paese sottolineando l’alta pericolosità del prodotto.

Il problema scaturirebbe dalla sorpresa all’interno dell’ovetto di cioccolata: gli oggetti sarebbero troppo piccoli e potrebbero essere ingeriti dai bambini con meno di tre anni causando un loro soffocamento. Lo stesso provvedimento era stato preso nel 1997 per volere della “Consumer Product Safety Commission”, la commissione federale per la sicurezza dei prodotti di consumo, che dispose addirittura il sequestro di quindicimila ovetti. All’epoca la Ferrero non batté ciglio, ricordando solo che novanta Paesi nel mondo avevano approvato comunque la commercializzazione del prodotto per i bimbi dai tre anni in su. Nonostante ciò gli Stati Uniti sono tornati sul problema e ad oggi sono stati banditi gli ovetti da tutti i negozi. La casa produttrice non ha potuto che difendersi da questo nuovo attacco sottolineando che nel corso degli anni non è stata registrata nessuna vittima pur avendo venduto milioni di ovetti in tutto il mondo, e che i contenitori delle sorprese sono costruiti in maniera tale da essere aperti solo dai bambini più grandi. Gli ispettori americani, però, non intendono fare nessuna inversione di marcia e invece hanno rincarato la dose affermando che comunque il pericolo per i piccoli permane dopo aver montato la sorpresa con cui sono abituati a giocare.