È stato trovato in un bosco di Rivara il corpo di Gloria Rosboch l’insegnante 49enne torinese scomparsa a metà Gennaio. Subito è scattato il fermo per l’ex allievo Gabriele Defilippi da sempre sospettato per la scomparsa della prof. La storia della professoressa è stata raccontata e seguita dalla trasmissione di Rai 3 Chi l’ha visto dove si è scoperto che l’insegnante probabilmente si era invaghita del suo ex-studente Giuseppe Defilippi che, dopo averla illusa, probabilmente aveva messo in piedi una truffa nei confronti della donna.

Infatti il ragazzo era stato denunciato da Gloria Rosboch poiché era riuscito a portarle via i risparmi di una vita, circa 187mila euro, prospettandole una nuova e felice vita insieme in Costa Azzurra. La donna, forse proprio perché invaghita del giovane, pare che abbia ritirato i soldi in contanti e li abbia affidati a Defilippi. La procura di Torino ha già iscritto nel registro degli indagati per truffa il ragazzo.

Il giorno in cui è scomparsa, Gloria Rosboch aveva raccontato una bugia agli anziani genitori, con cui viveva, dicendo che doveva tornare a scuola per una riunione. L’istituto scolastico però ha negato, anche alle telecamere del programma di Rai3,  l’esistenza di qualsiasi riunione nel giorno della scomparsa.

Grazie alle interviste fatte ai genitori abbiamo capito che la vita di Gloria Rosboch era molto semplice e tutta dedicata all’insegnamento. Nella sua vita non esistevano vizi o slanci particolari: pare che non abbia mai avuto un fidanzato e nemmeno sia uscita la sera per andare a ballare.

Il corpo senza vita dell’insegnate Gloria Rosboch è stato trovato in uno pozzo nei boschi di Rivara, non molto distante da dove viveva con i genitori.