Gli uffici di Parigi di Google sarebbero stati perquisiti dagli ufficiali anti-corruzione francesi e da una serie di esperti informatici con lo scopo di cercare prove su una presunta evasione fiscale perpetrata dalla stessa azienda Google. Le indagini a carico del colosso informatico erano già partite nello scorso mese di giugno, in seguito alle accuse ricevute da Google da parte delle autorità transalpine. Il sospetto è quello che l’azienda americana non abbia versato proprio tutte le tasse che avrebbe dovuto e le autorità francesi avrebbero stimato la somma effettivamente da sborsare: 1,6 miliardi di euro (1,8 miliardi di dollari). Tutte tasse non pagate insomma.

Google, da parte sua, avrebbero mostrato completa collaborazione con le autorità francesi, in modo tale che tutte le richieste potessero essere soddisfatte. Ma non sarebbe soltanto la Francia ad aver accusato il colosso di Mountain View: la Gran Bretagna, ad esempio, avrebbe affermato che Google farebbe passare la maggior parte dei suoi guadagni dall’Irlanda, Paesi in cui l’azienda ha la sede e uno di quelli in cui le tasse sono più basse in Europa.

Una pratica piuttosto comune quella di Google, messa in pratica da tutte le aziende che sono delle multinazionali (lo stesso sarebbe accaduto per Apple, tanto per citare un esempio). Una pratica che di per sé non sarebbe illegale ma che porterebbero però ad un comportamento che potrebbe configurare in qualche modo un reato tributario. Per quanto riguarda la Gran Bretagna, Google avrebbe già accettato di pagare 130 milioni di sterline, per tasse non pagate dall’anno 2005. Un concordato, quest’ultimo, che non ha però esaltato i britannici, che avrebbero accusato il proprio governo di essere stato troppo indulgente nei confronti dell’azienda americana.

Lo stesso potrebbe accadere anche in Italia: Google sarebbe finita anche nel mirino dell’autorità del nostro Paese, sempre con l’accusa di non aver versato alle casse dell’erario un quantitativo di tasse proporzionato ai guadagni ottenuti attraverso le proprie attività commerciali.