A San Giorgio a Cremano, in provincia di Napoli, è accaduto un episodio molto strano e piuttosto allarmante. Dentro uno dei panini serviti all’interno di una mensa scolastica sono state rinvenute delle graffette (quelle che si utilizzano per le spillatrici). A denunciare il fatto lo stesso sindaco della città, che ha raccontato quanto accaduto sulla sua pagina Facebook.

Il primo cittadino di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno, scrive: “Questa mattina ho provveduto a presentare denuncia contro ignoti in seguito al ritrovamento, ieri mattina, di alcuni punti metallici per spillatrice all’interno di un panino, distribuito dalla ditta che si occupa di refezione scolastica. Osservando il panino, che posto di seguito, appare abbastanza chiaro che i punti metallici non fossero presenti al momento della cottura, data la loro lucentezza e il fatto che non fossero amalgamati all’impasto“.

Poi la rassicurazione per tutti i cittadini, preoccupati per l’incolumità dei propri figli: “Voglio rassicurare subito tutti i genitori che l’azienda che si occupa della refezione ha provveduto ieri stesso a sostituire il produttore del pane, in attesa delle necessarie verifiche e che gli standard di qualità della mensa comunale sono rispettati, indipendentemente da questo singolo episodio. Sono certo che le Forze dell’Ordine effettueranno in tempi rapidi le indagini individuando il responsabile di questo incomprensibile gesto e pertanto vi invito a non aderire ad un ingiustificato clima di allarme”.

L’episodio è in effetti alquanto strano, soprattutto per come si è svolto. Saranno le forze dell’ordine, in ogni caso, a chiarire dinamiche ed eventuali motivazioni. Alcuni utenti che commentato quanto scritto dal sindaco, però, non sembrano del tutto rassicurati dalle sue parole. Qualcuno cita episodi simili, altri ancora non reputano corretto il fatto che il sindaco reputi quanto accaduto un ingiustificato clima di allarme.