Ian Watkins rockstar del gruppo metal inglese Lostprophets è stato condannato a 35 anni di carcere per detenzione di materiale pedopornografico.

Come riportato dal Daily Mirror, il rocker avrebbe filmato un rapporto sessuale con la sua compagna 39enne Joanne Mjadzelics, nel corso del quale i due fanno agghiaccianti rivelazioni: i due affermano di voler fare un figlio per poterlo violentare e uccidere.

Il video è del 2011 ed è stato trovato in mezzo a tutto il materiale sequestrato alla rockstar. Anche la compagna dopo il ritrovamento del filmato shock adesso è coinvolta nell’inchiesta. Entrambi non sono estranei alle accuse di pedofilia: Watkins fu arrestato nel 2012 per tentata violenza nei confronti di una bambina di un anno e abusato di una fan 16enne che gli confessò di essere disposta a perdere la verginità per lui. La sua compagna era già finita dentro in passato, invece, per detenzione di materiale pedopornografico.

Una bella coppia, non c’è che dire.