È normale per le donne in dolce attesa avere strane voglie, tra frutta fuori stagione o cibi introvabili a certi orari, ma quello che questa donna continuava a ricercare mentre era in gravidanza ha davvero dell’incredibile.

Si tratta di Jenny Mason, trentenne che vive a Liverpool ora mamma del piccolo Rylee,  che ha messo in pericolo la sua salute e quella del bimbo che portava in grembo perchè durante la gravidanza continuava a desiderare e a mangiare mattoni, terra e sabbia. Anche se potrebbe sembrare assurdo per chiunque, le sue voglie erano davvero irrefrenabili tanto da arrivare a raschiare i muri di casa, così come lei stessa ha raccontato al “Mirror”:

Mi piaceva raschiare le pareti, lo facevo quando il mio fidanzato non c’era, speravo che nessuno dei vicini mi vedesse”.

Un’abitudine pericolosissima che, per vergogna, Jenny non confidava a nessuno e continuava a praticare di nascosto fin quando ha cominciato a riscontrare problemi ai denti e all’intestino. A quel punto la donna ha, così, deciso di sottoporsi a visite specialistiche e  le è stato diagnosticato il “Pica“, un disturbo ossessivo compulsivo che porta le persone a mangiare prodotti non alimentari. Il bimbo, per fortuna, è nato senza nessun problema di salute e anche la neomamma, dopo aver combattuto con le sue voglie fino ai tre mesi successivi al parto, adesso non soffre più del disturbo che la ossessionava. Oggi Jenny e il suo piccolo sono, quindi, in forma ma la donna ha voluto condividere lo stesso la sua esperienza per essere da esempio a tutte le mamme che spesso, per vergogna, non espongono i loro problemi in gravidanza mettendo in pericolo la propria vita e quella dei piccoli ancora in grembo.