Una vacanza tanto attesa si è trasformata in una tragedia: è quanto avvenuto nell’isola di Kos, in Grecia, dove una ragazza pisana di 19 anni, Lavina Mazzanti, è morta in seguito a un incidente stradale mentre era a bordo di un quad.

La dinamica dell’incidente è ancora ignota, ciò che è certo è che il mezzo si sarebbe ribaltato mentre la comitiva di amici con cui si trovava Lavina si stava recando verso una spiaggia distante circa mezz’ora dall’albergo in cui risiedevano.

Lavinia sarebbe stata al volante dell’ultimo quad della fila, e per questo motivo i suoi compagni non si sarebbero accorti immediatamente di quanto successo. Il gruppo di amici avrebbe preso coscienza che qualcosa di grave era successo solo dopo aver iniziato a sentire il rumore della sirena dell’ambulanza sopraggiunta.

A quanto pare la vettura si sarebbe ribaltata – alcuni ragazzi l’hanno descritta come completamente distrutta – durante il tragitto su una strada sterrata. Insieme a Lavina ci sarebbe stato anche un altro ragazzo, rimasto lievemente ferito nell’incidente.

I giovani studenti, 8 in tutto, si trovavano a Kos subito dopo aver superato l’esame di Maturità presso il liceo scientifico U. Dini e l’istituto parificato Santa Caterina. I genitori dei ragazzi sono stati informati e dovrebbero arrivare in Grecia nelle prossime ore: tuttavia per la giornata odierna dagli scali toscani non è previsto nessun volo per il Paese. In aeroporto è arrivato anche il sindaco di Pisa, Marco Filippeschi.