“La discussione è complicata è improbabile che riceveremo oggi il mandato a negoziare”, queste le parole del vicepresidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis entrando all’Eurogruppo, che “potrà preparare l’Eurosummit, dove continueranno le discussioni”. Sì, perché dopo le otto ore ininterrotte di ieri per negoziare senza giungere a un vero accordo su piano delle riforme proposto dal governo greco di Alexis Tspiras, l’Eurogruppo sulla Grecia si riunirà ancora una volta oggi alle 11.

“La discussione è ancora molto difficile, ma il lavoro è in corso”, ha dichiarato ieri al termine dei lavori il presidente dell’Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem. I ministri delle Finanze dei Paesi dell’euro discutono se accettare il piano di riforme presentato dal governo di Atene, in cambio di un rinnovo del piano di aiuti e di un alleggerimento delle condizioni di restituzione del debito. Fra i Paesi più duri c’è la Finlandia, che potrebbe affrontare una crisi di governo in caso di un accordo troppo sbilanciato a favore di Atene. “Le discussioni sono molto complesse. Speriamo di fare altri progressi oggi. Penso che sia relativamente improbabile che la Commissione riceva un mandato formale a negoziare il nuovo programma Esm per la Grecia”, ha dichiarato il vicepresidente della Commissione europea, Valdis Dombrovskis, entrando all’Eurogruppo, che “potrà preparare l’Eurosummit, dove continueranno le discussioni”.

Cancellato, invece, il Summit europeo a 28 in programma oggi a Bruxelles. Ad annunciarlo su Twitter il presidente del Consiglio Ue Donald Tusk. “Non posso immaginare un’Europa senza Grecia”, questo il commento del premier Matteo Renzi nel corso di un’intervista ad Al Jazeera, secondo le anticipazioni lanciate via Twitter dall’intervistatrice Barbara Serra.