Clamoroso passo indietro per Beppe Grillo e il suo Movimento 5 Stelle. In un post sul suo blog (che potete leggere qui), firmato sia da lui che da Casaleggio, il leader del M5S si dice pronto a collaborare con il Pd di Matteo Renzi per la riforma della legge elettorale. L’apertura al Partito Democratico, secondo quanto scrive Grillo, sarebbe diventata una mossa obbligata dal momento che il M5S “ha una legge elettorale approvata dai suoi iscritti” e Renzi “è stato legittimato dal voto popolare e non solo dal voto a maggioranza del suo partito“.

Matteo Renzi ha già risposto alla proposta di collaborazione e confronto di Grillo. Dalla base del M5S è stato poi espresso apprezzamento per la disponibilità del Presidente del Consiglio a dialogare con i grillini ed è arrivata anche la conferma che l’incontro sarà trasmesso in streaming.

In un’intervista al Tg5, il Premier ha risposto al post di Grillo con la solita ironia che spesso lo caratterizza: “Magari questa volta lo streaming lo chiediamo noi. Grillo è un uomo che ci ha abituati ogni giorno ad una sorpresa, è bene che non ci siano né patti segreti né giochini strani“.