Il Movimento 5 Stelle si ricompatta dopo un’altra giornata di polemiche e di tensioni al suo interno. A calmare le acque intorno alla sempre complicata situazione romana è il leader Beppe Grillo, che ha deciso di prendere le difese di Virginia Raggi.

La neo sindaca di Roma era stata attaccata dalla deputata del M5S Roberta Lombardi riguardo al suo fedelissimo, Raffaele Marra, e aveva chiesto alla Raggi trasparenza a proposito di una discussa vicenda che lo vede coinvolto per l’acquisto di un appartamento con un prezzo scontato di mezzo milione di euro in confronto ai prezzi di mercato.

Secondo indiscrezioni, Virginia Raggi avrebbe richiesto a Beppe Grillo di prendere la sua parte, minacciando in caso contrario di presentare le dimissioni da sindaco. La replica di Grillo non si è fatta attendere e, attraverso un post pubblicato sul blog, è intervenuto sulla questione Roma.

Beppe Grillo scrive in maniera chiara: “Virginia Raggi è il sindaco di Roma votata da 770.564 cittadini per realizzare il programma del Movimento 5 Stelle e ha tutta la mia fiducia. Tutto il Movimento 5 Stelle la sostiene affinché vada avanti e porti a compimento il programma per cui è stata votata dai romani. Punto”.

Grillo conferma così la fiducia alla Raggi, pur precisando che la sindaca deve attenersi al programma del M5S e ai “nostri principi”.