L’ultimo post pubblicato sul blog di Beppe Grillo da Gianroberto Casaleggio prima della sua morte, avvenuta martedì 12 aprile, si intitolava “Io non mollo”. Ed è proprio il messaggio che i principali esponenti del Movimento 5 Stelle hanno fatto loro e stanno cercando di seguire per il futuro.

In attesa della riunione che i grillini terranno lunedì prossimo, in vista del voto di sfiducia al governo Renzi che si terrà martedì 19 aprile, ma anche il giorno seguente al referendum sulle trivelle, molti esponenti del Movimento 5 Stelle all’indomani della morte di Casaleggio hanno preferito non parlare direttamente con i media. Le parole che trapelano da Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista sui social network sono però di incitamento a proseguire: “Non si molla di un millimetro”.

I due grillini sono arrivati ieri a Roma alla camera ardente che è stata allestita presso l’Istituto Auxologico, insieme a Beppe Grillo, Roberto Fico, Carlo Sibilia e Carla Ruocco. A parlare dell’amico Gianroberto Casaleggio sul blog di Grillo è però stato il premio Nobal Dario Fo.

Lo scrittore e drammaturgo attraverso il blog di Beppe Grillo ha invitato i rappresentanti del M5S a “Non avere mai paura di denunciare la presenza delle tèrmiti per timore di sporcare la credibilità del tuo gruppo”. Dario Fo ha inoltre allertato per il pericolo che nel Movimento possano essersi “infilati anche dei mistificatori, pronti, dopo essere stati eletti, a passare armi e bagagli nel gruppo dei politicanti, maestri dell’arraffo”.

Riguardo alla scomparsa di Casaleggio, Dario Fo ha inoltre dichiarato: “Da ieri sono sconvolto oltre ogni misura”. Casaleggio ha avuto il merito di aver “tolto di mezzo la banalità” e di aver “proposto un nuovo modo di agire, di comunicare e di offrire la propria partecipazione” al mondo della politica.

Dario Fo ha quindi aggiunto che parlerà ai funerali di Gianroberto Casaleggio, che si terranno quest’oggi: “Dirò qualcosa di semplice e facile, non so ancora cosa”.