Ieri, a Bruxelles, giornata di incontri tra i vari leader euroscettici: Beppe Grillo e l’inglese Nigel Farage hanno discusso di un futuro rapporto che potrebbe portare alla formazione di un nuovo gruppo al Parlamento europeo; Matteo Salvini e Marine Le Pen hanno invece espresso la volontà comune di “Ostacolare ogni nuovo progresso dell’Unione Europea“.

Per quanto riguarda, in particolare, l’incontro tra il leader del M5S Grillo e Farage (politico inglese, leader dell’Ukip, dichiaratamente euroscettico, anti-Casta e anti-immigrazione), le intenzioni “bellicose” nei confronti dell’Europa sono più che evidenti: “Se riusciamo a trovare un accordo, potremmo divertirci a causare un sacco di guai a Bruxelles” anche se, scherzando, ammettono: “Siamo Ribelli con una causa e combatteremo con il sorriso“.

Come annunciato dallo stesso Grillo su Twitter, quindi, gli incontri con Farage non si sono limitati a quello di ieri. I due leader torneranno a discutere nelle prossime settimane, con tutta l’intenzione seria di portare avanti il loro progetto.