Ha dell’incredibile la vicenda che proviene dal Brasile, dove un motociclista ha guidato per due ore per raggiungere il pronto soccorso, il tutto con un coltello di 30 centimetri conficcato nel capo. È quanto è accaduto a Juacelo Nunes, il proprietario di un taxi a due ruote, aggredito qualche giorno fa da alcuni malviventi armati a seguito di una disputa.

Coltello in testa

Coltello in testa

Il colpo inferto sarebbe stato per molti praticamente mortale, ma il trentanovenne è stato molto fortunato. La lama, infatti, ha solamente sfiorato l’occhio sinistro e non ha reciso nessun nervo o vaso sanguigno vitale. Stupore e shock per i medici dell’ospedale di Teresina, dove il conducente è stato medicato, nell’appurare come il coltello, infilzato nella tempia sinistra e giunto fino in gola, non abbia provocato alcun danno grave. Ricoverato per i primi giorni dell’anno, il motociclista è stato dimesso e sta trascorrendo la convalescenza con la sua famiglia.

Fonte e immagine interna: SkyNews

Immagine principale: Closeup of professional kitchen knife via Shutterstock