La famosa birra Guinness sarà presto adatta anche a vegetariani e vegani. È quanto ha annunciato la compagnia Guinness Brewing, pronta ad abbandonare la colla di pesce nella lavorazione dell’amata bevanda alcolica. Così facendo, la produzione della birra sarà esente da qualsiasi ingrediente di origine animale.

La compagnia, la cui produzione di birra si basa su un processo tradizionale rimasto pressoché intatto da 256 anni, fa ricorso ad alcuni prodotti del pesce per filtrare la bevanda, così da accelerare il processo di chiarificazione del liquido. A partire dal prossimo anno, tuttavia, questo sistema verrà sostituito con una tecnologia vegan-friendly, che permetterà di eliminare qualsiasi ingrediente di origine animale. Sebbene non siano stati diramati ulteriori dettagli, l’azienda ha fatto sapere di aver trovato «un nuovo sistema di filtraggio allo stato dell’arte». Il ricorso alla colla di pesce è una tradizione tipicamente inglese e irlandese, mentre in altre parti del mondo si sono sempre utilizzati altri metodi. Soddisfazione è stata espressa da coloro che seguono un regime vegetariano e vegano, pronti finalmente a gustare una delle birre più note e apprezzate del mondo.

Fonte: UPI