In Francia è montato un curioso caso attorno al presidente François Hollande. Finito tempo fa nel mirino della stampa di tutto il mondo per essere stato beccato con l’amante (l’attrice Julie Gayet), oggi il presidente francese fa discutere per via del lauto stipendio che guadagnerebbe il suo parrucchiere personale. Si tratterebbe di una cifra mensile che si avvicinerebbe attorno ai diecimila euro, almeno secondo quanto riportato dal settimanale Le Canard enchaîné. Quest’ultimo è un settimanale satirico, molto popolare in Francia, ma a quanto pare la notizia sarebbe vera, visto che l’avrebbe riportata anche Le Figaro e che l’avvocato del coiffeur avrebbe anche confermato la somma.

Secondo Le Figaro il fatto che il parrucchiere di François Hollande guadagni “appena” cinquemila euro in meno al mese rispetto allo stesso presidente, rappresenterebbe una sorta di beffa. Senza contare che il parrucchiere avrebbe anche accesso a tutta un’altra serie di vantaggi per se stesso e per la sua famiglia.

François Hollande CoiffeurGate

Insomma, una cifra nient’affatto indifferente, che il coiffeur di François Hollande ha iniziato ad intascare dal 2012 e che gli è garantita per cinque anni. Un particolare che non è sfuggito all’opinione pubblica e neppure al popolo dei social, tant’è che su Twitter sta spopolando l’hashtag #CoiffeurGate. Digitandolo compaiono una serie di immagini satiriche su Hollande e i suoi “preziosi” capelli. Insomma, il suo parrucchiere intasca (legalmente, ovviamente) una bella cifra pur dovendo avere a che fare con un presidente che non ha una chioma particolarmente fleunte. Una cifra che però il suo avvocato difende: “Olivier B. deve essere disponibile 24 ore su 24, non può essere sostituito da nessuno e deve lavorare anche quando uno dei suoi figli sta male. Inizia a lavorare presto, lavora in ogni momento e lo segue in ogni trasferta ufficiale“.