Una strategia per vendere casa in periodi di crisi

Nel settore delle compravendite immobiliari arriva l’Home Staging, un operatore di settore che, entrato già da tempo nel campo della ristrutturazione d’interni, oggi sta diventando decisamente un vero collaboratore per chi vuol vendere casa, ma incontra delle difficoltà non solo perché la crisi blocca la tendenza all’acquisto, ma anche perché spesso la casa da vendere non si presenta nelle sue condizioni migliori.

L’Home Staging è un autentico ”specialista” che aiuta a presentare ai potenziali acquirenti un appartamento perfettamente in ordine, perché, quando si vede per la prima volta una casa, quello che fa scattare la decisione di acquistarla quasi sempre è la prima impressione. Molti agenti immobiliari, infatti, ricorrono all’Home Staging, proprio perché hanno capito che l’ambiente già nei primi minuti trasmette al compratore la voglia di acquistare quella casa.

L’Home Staging, in sintesi, è una tecnica di valorizzazione immobiliare, che consiste nel presentare al meglio un immobile, in modo da velocizzarne la vendita alle migliori condizioni. E quel che conta è anche il fatto che si ha il massimo risultato con una spesa minima di qualche centinaio di euro. Una cifra certamente inferiore alla riduzione di prezzo che si dovrebbe praticare per vendere un immobile rimasto a lungo invenduto e quindi trascurato.

Per vendere una casa, bisogna presentare spazi accattivanti, ambienti luminosi, accoglienti e rilassanti, se non proprio in condizioni perfette. Ad esempio, è anche opportuno portare l’attenzione su qualcosa che colpisce favorevolmente, anche solo su qualche angolo della casa di cui il potenziale acquirente possa innamorarsi, forse anche sorvolando sul fatto che nell’edificio non c’è ascensore.

E poiché, nonostante la crisi, c’è sempre chi ha bisogno di acquistare casa o prenderla in affitto, quando si ha una casa da vendere la prima regola è quella di renderla più appetibile delle altre nella stessa zona con le stesse caratteristiche.

L’Home Staging, ormai molto diffuso in diversi paesi, con alcuni semplici principi di stile e di psicologia valorizza il bene immobiliare in vendita. È un professionista attento a tutto, che sa evitare le personalizzazioni eccessive, eliminando tutto ciò che connota troppo la casa: quadri vistosi, soprammobili, stili marcati. Aumentano così le possibilità di incontrare i gusti vari e sconosciuti dei possibili acquirenti.