A Firenze sono partite le riprese del film ‘I calcianti’ di Stefano Lorenzi che, dopo il cortometraggio ‘The cricket’, che lo aveva portato a Venezia, e dopo le collaborazioni con Paolo Virzì, Alessandro Piva e, addirittura, Spike Lee, si trova alle prese con il suo primo lungometraggio.

La storia raccontata è quella del calcio storico fiorentino caratterizzato da costanza, ostinazione e tanta voglia di vincere.

Tra gli attori che hanno preso parte al cinema ci sono diversi nomi, più e meno conosciuti, come Guido Caprino, Francesco Scianna, Francesco Arca, Francesca Inaudi, Giulia Michelini, Sergio Albelli, Giacomo Gonnella, Nadir Caselli e Maurizio Lombardi.

Tra gli internazionali ci sono Ksenia Rappoport, Alexey Vorobjov e Branko Djuric, premiato agli Oscar.

A proposito del film e della storia raccontata, Giulio Caprino racconta come “in una partita di calcio storico, al di là dell’aspetto esteriore e violento, si mettono in gioco tutti quei valori che mi sembrano venuti meno nella società di oggi: la dignità, il coraggio, il rispetto per gli altri, la ricerca d’identità e di un senso d’appartenenza”.

E non ha certo tutti i torti, soprattutto considerate le ultime vicende riguardanti il calcio-scommesse proprio nel nostro Paese.