L’alluvione del 25 ottobre che ha colpito duramente la Liguria portando via con sé interi paesini non ha spaventato la popolazione ligure che, come da sempre è abituata a fare, si è rimboccata le maniche e si è data da fare per ritornare il prima possibili alla vita di tutti i giorni cercando di limitare i danni che avrebbero potuto rovinare la stagione estiva.

Ecco che a Vernazza, una delle zone più distrutte, ora presenta il suo nuovo porto, che più che nuovo possiamo dire ristrutturato.

Nuova linfa vitale anche alla spiaggia della Tagliata di Vernazza.

Questa ricostruzione è stata possibile grazie agli aiuti portati dal progetto europeo “Turismo, porti e ambiente” che ha portato i finanziamenti utili a ripulire la zona da i detriti portati dall’alluvione che avevano rovinato le acque del borgo delle Cinque Terre.

Il Porto e la spiaggia sono stata dunque inaugurate in presenza dell’assessore regionale Angelo Berlangeri, il sindaco di Vernazza, Vincenzo Resacco, e il commissario Straordinario dello splendido Parco delle Cinque Terre, Vittorio Alessandro.

150 mila euro sono serviti per finanziare questa rinascita che adesso riporta Vernazza al suo splendore.