Ibrahimovic non digerice la sconfitta contro l’Ucraina

Una sola partita è bastata per far predere la pazienza a Ibrahimovic, nella sfida contro l’Ucraina di Shevchenko l’attaccante del Milan ha siglato il gol del vantaggio svedese ma la rimonta subita grazie a i due gol del capitano avversario non che ex idolo della curva rossonera hanno fatto andare su tutte le furie il giocatore.
Ibrahimovic a fine primo tempo è stato protagonista di un forte scontro con il compagno di squadra Rosemberg, nella ripresa in campo l’attaccante svedese continuava a riprendere i compagni per passaggi o movimenti errati, a fine partita arriva lo scontro anche con Marcus Allbäck che intervista conferma il diverbio duro tra Ibrahimovic e Rosemberg.
L’attaccante svedese ha avuto uno scontro anche con l’allenatore ma lo stesso Rosemberg ha poi cercato di smorzare i toni dichiarando che la discussione è nata per il fatto che la squadra era molto slegata e il gioco è stato prevalentemente a lanci lunghi di conseguenza di facile preda per i difensori avversari.
Ibrahimovic è noto per i litigi in campo, ai tempi dell’Inter il bersaglio era Balotelli, al Barcellona era Guardiola e al Milan ha avuto da ridire con Robinho e in alcuni casi anche contro il mister Massimiliano Allegri.