Ikea ha deciso di ritirare dal mercato un suo prodotto. Era già successo con il cancelletto Patrull e con il frigorifero Frostfri, adesso è la volta della cassettiera Malm che a breve sparirà dagli scaffali del colosso svedese. Nello specifico, sarebbero state ritirate 29 milioni di cassettiere – come riferisce il “Mirror” – dal mercato nordamericano a seguito della morte di 3 bambini in 2 anni.

Ikea, la cassettiera della discordia

Ikea, tra l’altro, avrebbe offerto anche dei rimborsi nei confronti di tutti coloro che in questi anni hanno acquistato il prodotto che, se non fissato bene alla parete, rischierebbe di rovesciarsi in avanti, provocando piccoli e grandi incidenti domestici. Il piccolo Theodore, di soli 22 mesi, ad esempio, sarebbe deceduto lo scorso 14 febbraio in Minnesota proprio a causa del prodotto Ikea in questione. Secondo il presidente Ikea Usa, nelle istruzioni di montaggio sarebbe stato specificato di fissare il mobile alla parete.

Ikea, 3 bambini morti per la cassettiera

Il piccolo sarebbe morto mentre si trovava a letto con il comò che gli sarebbe finito addosso. “Non hanno sentito alcun rumore” avrebbe detto l’avvocato della famiglia. Un altro bimbo, di 23 mesi, è deceduto a Washington.