Dal 5 al 14 aprile 2013 torna il Festival “Il cinema italiano visto da Milano”, che festeggia quest’anno la sua undicesima edizione. Dieci giorni interamente dedicati alla migliore produzione cinematografica nazionale con proiezioni di lungometraggi, documentari e cortometraggi, anteprime, incontri con gli autori, attori e critici, tavole rotonde ed eventi speciali.  Ospiti di questa edizione, per citarne alcuni: Toni Servillo, Matteo Garrone, Daniele Ciprì, Niccolò Ammaniti, Enzo Avitabile e Morando Morandini. Tante poi le novità previste per quest’anno, a partire da lungometraggi e documentari non ancora distribuiti in sala, tra cui Il volto di un’altra (di Pappi Corsicato, con Alessandro Preziosi e Laura Chiatti). Confermata anche la proposta di programmi antologici di cortometraggi, mediometraggi e documentari realizzati da allievi della Scuola Civica di Cinema e Televisione di Milano.

Tra i lungometraggi, cinque pellicole – quattro delle quali sono opere prime – concorreranno per aggiudicarsi il premio del contest “Rivelazioni”. Fil rouge dei lungometraggi in concorso sono i personaggi che li popolano: persone alle prese con storie di solitudine, fragilità e sofferenza, che non smarriscono mai coraggio, speranza e voglia di vivere. I film verranno giudicati da una giuria composta dagli studenti della Scuola Civica di Cinema e Televisione di Milano e da una giuria del pubblico. L’importante novità di questa edizione 2013 è che i film saranno proiettati anche all’interno del carcere di Milano Bollate dove i detenuti, divenuti giurati per un giorno, decreteranno a loro volta l’opera migliore. Il premio riservato al miglior film scelto dalla giuria degli studenti sarà un buono acquisto di 500€ messo a disposizione da La Feltrinelli, mentre quello riservato al primo classificato per la giuria del pubblico sarà quest’anno una scultura dell’artista israeliana Michal Rosenberger, la cui mostra I cori dell’anima, sarà in esposizione al MIC dal 6 al 14 aprile. Per far parte della giuria popolare basterà accedere alla proiezione previo pagamento del biglietto di ingresso (nel caso del concorso “Rivelazioni” sarà di 3,50 euro, senza obbligo di Cinetessera).

La proposta cinematografica del festival comprenderà anche alcuni dei migliori lungometraggi italiani distribuiti nella precedente stagione, come Il sole dentro di Paolo Bianchini con Angela Finocchiaro e Giobbe Covatta (lunedì 8 aprile – Spazio Oberdan, ore 17:00).

Un altro importante appuntamento del festival, in programma al MIC-Museo Interattivo del Cinema, con il patrocinio del Dipartimento dei sistemi giuridici dell’Università di Milano-Bicocca, è la rassegna tematicaEffetti personali”, realizzata grazie al progetto europeo Grundtivig  e dedicata alla difficile situazione del carcere e dell’esperienza della detenzione, caratterizzata dalla presenza di molte opere realizzate all’interno delle case di reclusione, sia milanesi  sia di altre città italiane. Nell’ambito della rassegna è stata organizzata sabato 6 aprile ore 17:00 una tavola rotonda sul tema delle funzioni terapeutiche e risocializzanti dell’attività artistica e creativa nei luoghi di detenzione a cui interverrà, fra gli altri, Matteo Garrone.

Da non perdere anche la master class con Marina Massironi, attrice cinematografica e teatrale, protagonista di Pulce, uno dei film del concorso “Rivelazioni” 2013. La formula sarà quella di “una giornata con”, nella quale Marina Massironi racconterà il proprio percorso professionale, la propria esperienza, la propria idea di cinema e di teatro e soprattutto forme e segreti del suo metodo di recitazione, oltre che commentare spezzoni di film. Organizzata martedì 9 aprile 2013, dalle 10.30 alle ore 16.30, la master class è a numero chiuso (max 20 partecipanti): per iscriversi chiamare il numero 02/87242114

Attesissima anche la presentazione in anteprima del restauro dei filmati dell’attore milanese Edoardo Ferravilla, titolare di una carriera cinematografica breve ma di primo piano. Una parte significativa di questo patrimonio filmico è oggi conservato presso l’Archivio storico della Fondazione Cineteca Italiana di Milano, che intende riportarlo a nuova luce con un duplice progetto di restauro e valorizzazione.

Ad animare ulteriormente il calendario della kermesse “Il cinema italiano visto da Milano” numerosi altri incontri, tavole rotonde ed eventi speciali con autori, attori e critici cinematografici. Tra i tanti segnalo giovedì 11 aprile ore 21:00, Spazio Oberdan, un divertente gioco-quiz sulla storia del cinema a cura di e con Morandini. In palio i volumi de Il Morandini. Dizionario dei film 2013; a seguire la proiezione Dimmi che destino avrò (Peter Marcias, 80′). O ancora, questa volta al MIC, ore 15:00 la Tavola rotonda “Esordire al cinema: la produzione dell’opera prima in Italia”a seguire presentazione del bando “New vids on the block”, concorso finalizzato alla promozione della creatività giovanile attraverso il linguaggio audiovisivo. Al termine, aperitivo per tutti i partecipanti.

Per scoprire tutti gli eventi e le proiezioni in cartellone, scaricate il programma completo.

Per non perdersi invece nessuna delle numerose proiezioni in calendario presso lo Spazio Oberdan e il MIC – Museo Interattivo del Cinema, è consigliabile la Vedotutto Card al prezzo di 30 euro ( 20 euro per gli studenti universitari). Mentre i biglietti per le singole proiezioni saranno acquistabili a partire da 2 giorni prima di ogni proiezione prescelta:

Spazio Oberdan – Ingresso intero € 7,00; ridotto per possessori di Cinetessera e studenti € 5,50

MIC – Museo Interattivo del Cinema – Ingresso intero € 5,00; ridotto per possessori di Cinetessera, studenti universitari, under 14, over 65, Touring Club € 3,00

Per ulteriori informazioni http://civm.cinetecamilano.it/2013/