Come ogni anno, anche questo primo maggio si terrà il celebre concerto di Piazza San Giovanni a Roma.

Il tema per quest’anno sarà ‘La Musica del desiderio – la speranza, la passione il futuro’ e rappresenta in pieno la realtà della nostra società.

Le musiche di dodici brani delle storia del rock verranno suonati da una resident band e dall’orchestra Roma Sinfonietta, dirette entrambe dal Maestro Mauro Pagani.

Ad accompagnare l’esecuzione dei brani, tra i quali ci sono pezzi dei Pink Floyd e dei Led Zeppelin, ci sarà anche una video proiezione che permetterà agli spettatori di vedere tradotte in immagini, le note musicali.

Molti sono stati i registi che hanno permesso la realizzazione di questo video, tra essi Stefano Sollima, autore della serie televisiva ‘Romanzo Criminale’ e del film ‘Acab’.

Il concerto più importante dell’anno mette dunque il rock al centro dell’attenzione, ‘Fino a qualche anno fa la musica è stata il fiume sul quale galleggiavano i sogni. Ora il fiume si è allargato e le cose non sono più così chiare. Vogliamo far rivivere il suono di quei sogni’, queste le parole del maestro Pagani.

E nessuno meglio della musica rock sa esprimere i sentimenti di una fase storica di cambiamento.

Dello stesso parere è anche Marco Rodano che commenta ‘Il rock ha fatto sognare la possibilità di cambiare il mondo, e queste canzoni sono bandiere che rappresentano il sogno di varie generazioni’.

I comici saranno i conduttori del concertone, mentre tra gli ospiti potrebbe spuntare proprio il conduttore dell’anno scorso il Garibaldi della Tim, Neri Marcorè in veste di interprete di un brano del suo spettacolo su Gaber e Pasolini.

Un altro tema importante per l’edizione di quest’anno è quello della sicurezza che, come sottolinea Pagani ‘deve coinvolgere e riguardare tutti: artisti, manager e organizzatori locali, che devono difendere solo le produzioni sicure. Produzioni sempre compatibili con le nostre realtà’.