La ricerca di un nuovo posto di lavoro non può che partire da un curriculum originale. In poche righe, infatti, si deve catturare l’attenzione del proprio interlocutore, affinché il curriculum diventi un biglietto d’accesso alla posizione desiderata. Non solo esperienze accumulate nel corso degli anni e preparazione scolastica, però, poiché anche l’occhio vuole la sua parte. Lo dimostra la storia di un giovane ventunenne originario di Bangalore, il quale è riuscito a ottenere uno stage presso un prestigioso magazine grazie alla sua incredibile creatività.

Per presentarsi al meglio alle redazioni di GQ, il giovane Sumukh Metha ha deciso di rinunciare a un curriculum classico, realizzando invece una proposta del tutto originale. Con precisione e devozione, il ragazzo ha realizzato una versione personalizzata del magazine, di ben 20 pagine, con cui ha illustrato la propria esperienza, nonché ambizioni e aspirazioni. Il tutto riproducendo alla perfezione lo stile grafico solito della rivista, nonché includendo apposite illustrazioni e shooting fotografici. Un lavoro di preparazione durato per ben tre settimane, per poi essere inoltrato alle edizioni britannica, statunitense e indiana della testata. Uno sforzo, tuttavia, completamente ripagato: così come riferisce il Mirror, infatti, il ventunenne è riuscito a conquistare uno stage retribuito nel Regno Unito, il tutto senza nemmeno doversi sottoporre a un classico colloquio. Secondo quanto riportato dal quotidiano inglese, sembra che la redazione sia rimasta piacevolmente stupita dalle abilità editoriali dimostrate con questo numero personalizzato del settimanale.