La crisi del cinema in Italia è ormai evidente da molti anni, soprattutto in riferimento al target famiglia che, se nel resto del mondo è il primo responsabile degli incassi, da noi non sembra essere interessato a recarsi al cinema.

Certo è che prodotti come ‘Benvenuto al Nord’ e ‘Che bella giornata’ hanno saputo risollevare un pò il morale degli scettici di questo genere, mentre film come ‘The Avengers’, ‘L’era glaciale’ e ‘Toy story’ che nel resto del mondo hanno prodotto incassi da record, da noi non si sono distinti quanto ci si potesse aspettare.

Ecco perché il prossimo 27 luglio, in occasione della V edizione del Fiuggi Family Festival si terrà la tavola rotonda ‘Cinema e Famiglia, fra cultura e mercato’ che, insieme al Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Lorenzo Ornaghi, cercherà di comprendere cosa non funzioni in Italia.

In questa giornata, non mancherà un’attenta riflessione sul costo che per le famiglie ha una serata al cinema.

Resta infatti evidente che, se a una famiglia una serata al cinema costa quasi 50 euro tra biglietti e popcorn, il tipo di programmazione potrebbe non essere rilevante quanto la possibilità di acquistare i biglietti a prezzo ridotto.