Il grattacielo fischia, un intero quartiere si mobilita. È la singolare vicenda che coinvolge un grattacielo britannico, da qualche tempo al centro di alcune polemiche cittadine. Sembra, infatti, che nelle giornate di vento il palazzo emetta un forte sibilo, simile a un urlo o un pianto, dovuto al veloce passaggio dell’aria tra le estremità della struttura. Sui social network gli abitanti del quartiere stanno raccogliendo segnalazioni, video e lamentele, per un rumore che disturberebbe di frequente la quiete.

Il tutto accade in quel di Manchester, nei dintorni della Beetham Tower. Quando vi è del vento, il grattacielo di 47 piani emetterebbe un forte fischio, continuo e fastidioso. E mentre i vicini si lamentano del disturbo, l’Huffington Post riporta le parole dell’architetto Ian Simpson, il quale si è scusato per l’imprevisto inconveniente e ha promesso di porvi presto soluzione. «Sono del tutto consapevole del rumore perché vivo all’ultimo piano della costruzione – così avrebbe riferito nel 2012 l’architetto, stando all’Huffington Post – vorrei scusarmi, stiamo cercando di risolvere la questione per non avere in futuro lo stesso problema». Nel frattempo, un video pubblicato il 29 novembre su YouTube rivela quando elevata possa essere la singolare voce del grattacielo. Tra i tweet più originali, quello dell’utente Ciaran Watkins: «A tutti i turisti a Manchester: non è la sirena di un raid aereo, non state per essere rapiti: è solo la Beetham Tower che sta piagnucolando».

https://twitter.com/CiaranWatkins/status/670950908172345344

Fonte: Huffington Post