Dopo la cessione di molti senatori il Milan riparte

Il Milan ha cambiato molto in questa estate, nel finale della scorsa stagione molti senatori hanno lasciato Milanello per cercar fortuna all’estero, Gattuso è volato in Svizzera, Nesta in Canada e Seedorf in Brasile.
Nonostante il rinnovo di Thiago Silva, Adriano Galliani non esclude clamorosi colpi di mercato, il dirigente rossonero incalzato dalle domande dei giornalisti conferma che ancora tutto può accedere sia per il difensore brasiliano sia per l’attaccante svedese Ibrahimovic e la vera parola fine si potrà dire solo il 31 Agosto alla chiusura del calcio mercato.
Il momento di crisi globale nel quale perversa il calcio italiano, ha poi continuato il dirigente Adriano Galliani, non permette ai club spese folli e tanto meno aumenti di ingaggi se non anticipati di cessioni eccellenti per smaltire il molte stipendi, il Milan ora dovrà preoccuparsi di riorganizzare lo spogliatoio visto il fuggi fuggi dei senatori, l’unico rimasto della vecchia guardia è il capitano Massimo Ambrosini.
Allegri vuole ripartire alla grande e non commettere gli stessi errori della passata stagione che hanno permesso alla Juventus di Antonio Conte di prendere il largo in campionato e vincere il loro 28esimo scudetto.