Mentre un nuovo scandalo colpisce il mondo del calcio italiano, mentre la nostra nazionale subisce in campo, mentre i calciatori più conosciuti si giustificano e tentano di scagionarsi dalle accuse a loro rivolte, al cinema arriva ‘Il mundial dimenticato’.

Si tratta di un mockumentary, ovvero un finto documentario, sul mondiale del 1942.

Un finta storia raccontata attraverso immagini di repertorio dell’Istituto Luce e altre invece montate e costruite ad hoc per questa pellicola.

Registi di questa divertente ricostruzione sono Lorenzo Garzella e Filippo Macelloni che ci hanno messo ben 6 anni prima di lanciare al cinema ‘Il mundial dimenticato’.

Il film narra le vicende del mondiale che si sarebbe svolto nel 1942, in piena Seconda Guerra Mondiale, in Patagonia.

Il film non è solo il frutto della creatività dei due regista, ma deriva anche da un lungo lavoro di studio e ricerca che è stato aiutato dall’Istituto Luce, che sappiamo essere il grande proprietario delle immagini del passato, da RaiCinema, RaiTrade, e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

L’idea è nata nel 2006, a seguito di un viaggio dei due registi in Argentina in cerca di nuove idee.