Ha fatto il giro del web la storia del nonno di Oklahoma rimasto solo nel giorno del suo compleanno, nonostante l’invito rivolto ai sei nipoti.

Alla fine, è arrivata solo la più piccola, Kelsey Harmon, una studentessa della Northeastern State University che ha pubblicato il tweet contenente la foto del nonno che addenta uno dei 12 hamburger cucinati con la speranza di trascorrere una giornata speciale in compagnia della famiglia.

“A cena con papaw (il nomignolo affettuoso con cui Kelsey chiama il nonno, ndr) stasera ha fatto 12 hamburger per tutti i 6 nipoti e io sono l’unica che ci è andata”.

Il tweet ha raccolto subito centinaia di migliaia di visualizzazioni. “Ma l’ho pubblicato senza alcune pretese di viralità”, ha specificato Kelsey in una intervista rilasciata a BuzzFeed “Il nonno aveva preparato il gelato che ci piaceva tanto da bambini. Ha aspettato mezz’ora prima di cominciare a mangiare, nella speranza che arrivasse qualcuno. Ma niente. Dopo un’ora eravamo ancora soli. Era deluso. Dopo mangiato, siamo usciti”.

I nipoti assenti sono stati investiti dalla cosiddetta ‘shitstorn’, offese inserie condite anche da minacce di morte. Una pioggia di insulti che ha costretto Kelsey ad intervenire con un nuovo tweet su Facebook.

“Papaw sta bene ragazzi, ve lo giuro! E ha detto che ama tutti i suoi nipoti allo stesso modo, vi prego non inviate altre minacce di morte per i miei cugini. E’ tutto è ok !”